csl

Gonazon

Che cos’è Gonazon?


Gonazon contiene il principio attivo azagly-nafarelin. G nazon è un medicinale autorizzato come concentrato da usare per creare una soluzione iniettabile per salmonidi e come impianto nei cani. La presentazione impiantabile di Gonazon ha forma rettangola e (14x3x1 mm) e colore biancastro.


Per che cosa si usa Gonazon?


Medicinale

Nei pesci, Gonazon viene usato per indurre e sincronizzare l’ovulazione (la produzione delle uova) nelle femmine di salmonidi, come il salmone a lantico, la trota arcobaleno e il salmerino alpino, per la produzione di uova embrionate e di avannotti. Dopo l’anestesia del pesce, viene praticata un’iniezione per via intraperitoneale (la zona che acchiude gli organi dell’addome) lungo la linea alba, da 1/2 a 1 pinna di lunghezza anteriormente alla base della pinna pelvica. La dose raccomandata è di 32 μg/kg di peso vivo.


Gonazon è inoltre indicato nella femmina del cane per l’inibizione dell’attività delle gonadi mediante il blocco a lungo termine della sintesi delle gonadotropine. Gonazon va iniettato per via sottocutanea nella zona dell’ombelico. L’impianto può essere somministrato alle femmine di cane di età compresa tra 4 mesi (per bloccare la funzione riproduttiva per una media di 12 mesi) a 6 anni (per bloccare la funzione riproduttiva per una media di 11 mesi).


Come agisce Gon zon?


Gonazon contiene azagly-nafarelin, un analogo di un ormone naturale, l’ormone di rilascio della gonadotropina (GnRH). Nei pesci il GnRH controlla la sfera riproduttiva facendo aumentare la secrezione delle gonadotropine che regolano la produzione delle uova.


Nel c ne la somministrazione protratta di dosi più elevate di agonisti del GnRH desensibilizza la ghiandola pituitaria inibendo il rilascio di gonadotropine e conseguentemente causando un’inibizione della funzione riproduttiva.


Quali studi sono stati effettuati su Gonazon?


Per quanto riguarda i pesci, Gonazon è stato oggetto di tre studi sulla trota arcobaleno, di due studi sul salmone atlantico e di uno studio sul salmerino alpino. Il principale criterio di efficacia era costituito

dalla rapidità della risposta al trattamento e dall’anticipo e dalla sincronizzazione della stagione riproduttiva.


Per quanto riguarda le femmine di cane, sono stati presentati i risultati di due studi sul campo condotti su impianti di Gonazon, uno con singola somministrazione e l’altro con un’applicazione ripetuta nel secondo anno. In generale, nel corso dello studio, le cagne trattate con Gonazon non hanno raggiunto il calore rispetto alle cagne non trattate. Nel corso del periodo di trattamento (1 o 2 anni) si è dimostrata una buona efficacia nell’inibizione del calore e dell’ovulazione nelle cagne adulte di età non superiore ai 7 anni. I dati sul ritorno all’estro, all’estro ovulatorio e alla successiva fertilità una volta terminato il trattamento (ad es. dopo la rimozione dell’impianto) sono limitati, in partic lare nel caso di trattamento ripetuto.


Quali benefici ha mostrato Gonazon nel corso degli studi?


I risultati delle sperimentazioni condotte sui pesci hanno mostrato che G nazon è efficace nell’induzione e nella sincronizzazione dell’ovulazione. Nella maggior parte dei asi l’effetto è stato ottenuto entro 6-11 giorni di trattamento, con un anticipo dell’ovulazione generalmente di 2-3 settimane. L’uso di Gonazon, se da un lato non migliora necessariamente il rendimento riproduttivo nel corso della stagione riproduttiva, dall’altro, sincronizzando il periodo di fertilità, riduce il periodo dedicato alla produzione di uova embrionate, ottimizzando così l’organizzazione dell’ llevamento.


più

Nelle cagne adulte di età non superiore ai 7 anni, è stato dimostrato che l’inserimento di un impianto di Gonazon inibisce il calore e l’ovulazione durante il periodo di tratt mento (1 o 2 anni).


Qual è il rischio associato a Gonazon?


Nei pesci l’inoculazione di Gonazon può essere accompagnata da una riduzione della fecondità (capacità di generare prole), della qualità delle uova e della sopravvivenza fino allo stadio di uova embrionate. In alcuni casi ciò può essere dovuto ad un uso anticipato di Gonazon nella stagione riproduttiva.


Nelle cagne Gonazon agisce inibendo la prod zione degli steroidi sessuali e può risultare associato a rari casi di vaginite nelle femmine che non hanno ancora raggiunto la pubertà.


Medicinale

Quali sono le precauzioni che deve pr ndere la persona che somministra il medicinale o entra in contatto con l’animale?


Gli operatori addetti alla preparazione della soluzione o alla manipolazione dell’impianto devono indossare guanti e fare attenzione a non inocularsi il medicinale accidentalmente.


In caso di contatto accidentale con la cute o gli occhi, sciacquare accuratamente con acqua. Qualora la soluzione nella forma concentrata o diluita venga a contatto con la cute o gli occhi oppure se l’operatore si inietta accidentalmente l’impianto, occorre rivolgersi immediatamente ad un medico. Mostrare al medico il foglio illustrativo o l’etichetta. Gli operatori devono lavarsi le mani dopo l’impiego del prodo to.


Perché è sta o approvato Gonazon?


Il comitato per i medicinali veterinari (CVMP) è del parere che i benefici di Gonazon siano superiori ai rischi nell’induzione e nella sincronizzazione dell’ovulazione per la produzione di uova embrionate e avannotti. Gli impianti di Gonazon sono efficaci nell’inibizione della funzione delle gonadi mediante il blo co a lungo termine della sintesi delle gonadotropine. Il Comitato ha raccomandato il rilascio dell’autorizzazione all’immissione in commercio per Gonazon. Il rapporto rischi/benefici è riportato nel modulo 6 di questa EPAR.

Altre informazioni su Gonazon


Il 22 luglio 2003 la Commissione europea ha rilasciato alla Intervet International BV un’autorizzazione all’immissione in commercio per Gonazon, valida in tutta l’Unione europea. Gli impianti di Gonazon sono stati autorizzati tramite una domanda di estensione, che è stata accordata dalla Commissione europea nel gennaio 2007. Le informazioni sulla prescrivibilità del prodotto si trovano sull’etichetta.


Medicinale

più

Ultimo aggiornamento di questa sintesi: dicembre 2006

European Medicines Agency

Veterinary Medicines


EMEA/V/C/075


RELAZIONE PUBBLICA DI VALUTAZIONE EUROPEA (EPAR) GONAZON

Sintesi destinata al pubblico


Questo documento è la sintesi di una relazione pubblica di valutazione europea (EPAR). L’EPAR descrive il modo in cui il comitato per i medicinali veterinari (CVMP), ha valutato gli studi scientifici effettuati e ha formulato le raccomandazioni su come usare il medicinale.

Il presente documento non può sostituire un colloquio personale con il veterinario. Per maggiori informazioni riguardanti le condizioni di salute del proprio animale o la terapia, contattare il

veterinario. Per maggiori informazioni riguardo le motivazioni d lle rac omandazioni del CVMP, leggere la discussione scientifica (anch’essa acclusa all’EPAR).


più

Home page
A B C D E F G H I K L M N O P Q R S T U V Y Z
BalgarskiCestinaDanskDeutschEesti-keelEllinikaEnglishEspanolFrancaisLatviesu-valodaLietuviu-kalbaMagyarMaltiNederlandsPolskiPortuguesRomanaSlovencinaSlovenscinaSuomiSvenska

© 2015.